Project management | Yperios
Project management

Questo corso si basa:

  • sui risultati di recenti studi ed esperienze;
  • su svariati casi di studio particolarmente significativi dal punto di vista delle “best practices”;
  • sulla descrizione di tecniche e metodologie effettivamente utilizzabili in pratica;
  • sullo studio dei modelli organizzativi e dei metodi di gestione adatti a stimolare lo sviluppo di ambienti ad alto potenziale creativo e competitivo;
  • sul coinvolgimento effettivo dei partecipanti mediante esercizi e simulazioni.

Gli argomenti sono stati scelti e organizzati in modo da conseguire i seguenti obiettivi di formazione:

  • migliorare la capacità, degli individui e dei gruppi, di affrontare in modo creativo i diversi problemi che si pongono sia nella gestione che nello svolgimento dei progetti;
  • migliorare la capacità di negoziare efficacemente conciliando posizioni diverse, importante sia per la risoluzione di conflitti sia per lo sviluppo di partnership all’interno e all’esterno dell’organizzazione;
  • migliorare la capacità di creare e dirigere un team;
  • migliorare la capacità di comunicare, sia con i componenti del team, sia con le altre componenti della propria organizzazione, sia infine con l’esterno;
  • migliorare la capacità di creare un clima interno favorevole alla fiducia e al lavoro di squadra; come è noto, il clima all’interno di qualunque struttura organizzata è un insieme di percezioni socialmente condivise dai membri di un gruppo, il cui contenuto riflette sensazioni, stati d’animo, storie singole e collettive, rapporti personali, ecc., e che determina la lealtà e i comportamenti: è sulla base del clima che i membri di un gruppo percepiscono che vale la pena fare squadra;
  • aumentare, a livello individuale e collettivo, l’intelligenza emotiva, ovvero la capacità di identificare, esprimere, controllare sentimenti ed emozioni, frenare gli impulsi, rimandare la gratificazione, controllare la tensione e l’ansia, gestire senza scosse le relazioni con gli altri;
  • aumentare la percezione, individuale e collettiva, dei punti di forza e debolezza, fornendo al contempo le indicazioni necessarie per lo sviluppo dei primi e il controllo dei secondi.

I suddetti obiettivi si sostanzieranno non solo in conoscenze teoriche, ma anche in concrete capacità operative sviluppate nel corso delle lezioni ed esercitazioni. Follow-up periodici consentiranno la graduale messa a punto delle metodologie acquisite.

Il programma didattico è organizzato intorno al concetto di “ciclo di vita” di un progetto. Tale ciclo si compone di cinque fasi:

  • concezione
  • definizione
  • implementazione
  • diffusione ed eventuale valorizzazione dei risultati
  • disinvestimento, ovvero smobilitazione delle risorse e preparazione per un eventuale nuovo progetto.

Alla prima fase sono associate le abilità creative necessarie per la messa a punto, la proposta, la presentazione delle idee associate con un nuovo progetto o programma. Dal punto di vista amministrativo è importante sapere come valutare le implicazioni finanziarie, individuare le risorse interne che possono essere contabilizzate, prevedere flussi di cassa di breve e medio periodo.
La seconda fase richiede le capacità necessarie all’individuazione del team, alla comunicazione e alle prime decisioni operative.
La fase di implementazione richiede competenze avanzate, non solo nel settore o nei settori specifici coinvolti dalla realizzazione, ma anche dal punto di vista delle tecniche di pianificazione e controllo di progetti e gestione del tempo; richiede inoltre capacità di problem solving creativo, di team-building, di gestione dello stress, di negoziazione, di leadership.
La fase di diffusione e valorizzazione dei risultati è principalmente basata sulle capacità di comunicazione e di public speaking non solo del leader del gruppo ma anche di tutta la squadra.
Infine, nella fase finale, in cui le risorse ritornano alla struttura organizzativa per poter essere coinvolte in un nuovo progetto, è assolutamente essenziale disporre di creatività, organizzazione, negoziazione, capacità di gestire lo stress, comunicazione e leadership per poterle orientare senza traumi e conflitti su nuovi progetti e attività.
Naturalmente, molti degli argomenti che verranno trattati trovano applicazione in più di una delle fasi sopra menzionate. Tuttavia l’articolazione proposta è utile come strumento concettuale per collegare tra loro materie che possono altrimenti apparire eterogenee; le possibilità di applicazioni diverse verranno quindi evidenziate con opportuni richiami e riferimenti incrociati, utili anche a mantenere l’attenzione e stimolare l’interesse.

Proposta formativa

PROJECT MANAGEMENT: il corso.