Yperios
Team building

Il lavoro in team massimizza l’efficacia delle risorse umane, permettendo di conseguire risultati neanche immaginabili attraverso la semplice sommatoria di sforzi individuali. Purtroppo la squadra non è uno “stato di natura”, le squadre non nascono pronte, ma iniziano a funzionare come gruppi, cioè come insiemi di persone assegnate al perseguimento di un obiettivo comune. La prima chiave del successo competitivo di qualunque organizzazione consiste allora nella capacità di trasformare i gruppi che operano al proprio interno in squadre.

Obiettivo di questo workshop è l’aumento della prestazione di un gruppo di persone tramite il miglioramento dei loro comportamenti relazionali e lo sviluppo di una maggiore attenzione ai risultati, non solo individuali.
Il filo conduttore del workshop sono i sette principi guida per la costruzione della squadra. Questi non costituiscono certo fasi di un processo lineare, ma sono strettamente correlati e sovrapponentesi:

  1. Riconoscere i punti di forza e debolezza: la squadra deve in primo luogo valorizzare le capacità dei suoi componenti e, nello stesso tempo, riuscire a gestire, attenuandole e compensandole, le inevitabili carenze di ciascuno;
  2. Superare le barriere, gli ostacoli che si frappongo a una piena integrazione interpersonale basata sulla fiducia;
  3. Creare il clima, il cui contenuto riflette sensazioni, stati d’animo, storie singole e collettive e determina la lealtà e i comportamenti;
  4. Condividere gli obiettivi: devono essere note con chiarezza le prestazioni attese da parte di ciascun componente;
  5. Definizione delle responsabilità e valorizzazione degli individui: una squadra non può funzionare come tale se le persone che la compongono non percepiscono chiaramente una sincera attenzione alla valorizzazione di ciascuno;
  6. Le Regole: tutte le squadre di successo hanno procedure e schemi ben definiti sia per l’assolvimento dei singoli compiti, sia per prendere decisioni riguardanti la definizione e la valutazione dei risultati, la generazione e valutazione di alternative, la stima dei rischi, la risoluzione di conflitti;
  7. Affrontare le spine: capita di frequente di aver a che fare con individui che neanche con la più continua cura e attenzione si riesce minimamente a integrare, che sono continua fonte di problemi, che creano conflitti e discordie, è pericoloso lasciare irrisolto questo tipo di problema, perchè tende a propagarsi; è necessario rivedere il sistema motivazionale.

Il workshop include, in ogni sessione, tre tipi di attività:

  1. l’esposizione delle teorie e dei principi su cui si basa il funzionamento di una squadra efficiente.
  2. La diagnosi, effettuata in modo collaborativo con il gruppo, rispetto alle cause che comportano una non soddisfacente prestazione in relazione a diversi criteri di valutazione.
  3. Una serie di esercitazioni che, attraverso l’uso di metafore significative, contribuiscono alla migliore comprensione della teoria, al rafforzamento dei legami interpersonali, all’eliminazione degli ostacoli che si frappongono rispetto alla trasformazione del gruppo in una squadra.
Principali argomenti trattati
  • I modelli di comportamento nelle organizzazioni
  • La dinamica dei gruppi
  • La costruzione della squadra
    • Le teorie motivazionali
    • I fondamenti della leadership
  • I sette principi del team building
    • Riconoscere i punti di forza e debolezza
    • Superare le barriere
    • Creare un clima favorevole
    • Fissare e condividere obiettivi
    • Chiarire i ruoli
    • Stabilire regole
    • Affrontare le spine